Patrizia Cevoli

“Tra tanti terremoti, treni, tarantelle, tornò trotterellando tenendo testa turrita. Talvolta, tremebonda, trattò tomi tosti, trattenendo troppi tuonanti tesori. Talché, teatrante tipo, titilla timpani tessendo teneri talentuosi tulipani: trasecola tarassaco turco, tossisce tabacco trinciato, tortuose tuberose traboccano temerarie trallallà. Tam tam, tamerà.  “

Patrizia Cevoli